Latest news

Nota Stampa sulla XXXVIII Assemblea Nazionale FAND trenutasi il 2,3 e 4 ottobre 2020

No comments

Si è conclusa domenica 4 ottobre a Gabicce Mare presso il Grand Hotel Michelacci la XXXVIII Assemblea Nazionale FAND Associazione Italiana Diabetici che si è svolta nei giorni 2,3,4 ottobre 2020.

Una importante edizione per i risultati conseguiti, i temi affrontati e le prospettive future.

La prima giornata è stata assorbita da alcuni necessari impegni di carattere burocratico procrastinati a causa dell’emergenza COVID-19. Sono stati approvati il Bilancio consuntivo 2019, quello Preventivo 2020 e il nuovo Statuto dell’Associazione, Si è proceduto poi all’elezione del nuovo Presidente della FAND per i prossimi quattro anni. E’ stato eletto a questa carica il presidente della Federazione Regionale delle Associazioni di tutela dei diritti dei diabetici marchigiani ATDM, e presidente dell’Associazione diabetici di Fano, ing. Emilio Augusto BENINI che è succeduto al prof. Albino BOTTAZZO.

Nel secondo giorno si è dato più spazio ai temi di carattere scientifico e di ordine pratico vicini alle sensibilità delle persone con diabete.

La giornata si è aperta con il saluto delle autorità intervenute o rappresentate, fra cui si segnalano il consigliere regionale Mirco Carloni in rappresentanza del Governatore delle Marche Francesco Acquaroli, il rappresentante del Comune di Gabicce Mare, l’assessore alla Salute Roberta Fabbri, la dott.ssa Marianna Galetta di AMD Marche, Luca Pieri presidente di Aspes, la Dott. Rosanna Rabini capo dipartimento e primario della UOC di diabetologia di San Benedetto del Tronto (AP), l'ing. Gianni Lamensa presidente A.G.D. Italia  e altri. Il presidente uscente BOTTAZZO ha letto anche la lettera inviata per l’occasione dal Ministro Speranza.

Sono quindi seguiti gli interventi dei relatori ufficiali del Convegno e di altri ospiti che si sono aggiunti durante la giornata (il diabetologo dott. Massimiliano Petrelli, il dott. Gennaro Falco dei Lions di Gabicce, il dott. Morgetta di Medtronic).

Ha iniziato la dott.ssa Rosa Anna RABINI, Capo del Dipartimento di Diabetologia della Regione Marche, con un suo contributo sulle nuove cure del diabete di tipo 2. Al termine le dott.sse Cristina Alessandrelli e Manuela Pagnini, dell’Ospedale Salesi di Ancona, hanno affrontato gli aspetti psicologici derivanti dalla transizione fra l’età evolutiva e l’età adulta nei giovani diabetici. Il diabetologo dott. Giacomo VESPASIANI, ex primario UOC di San Benedetto del Tronto, ha informato sul futuro della telemedicina ed ha messo in risalto l’importanza che essa ha avuto e sta avendo a seguito dell’emergenza Covid-19. Ha auspicato l’istituzione di un data-base unico dei diabetici in tutte le Regioni.

La mattinata si è conclusa con il podologo dott. Gabriele MONTINI con una relazione dal titolo “Raro cade chi ben comincia” e con l’odontoiatra dott. Simone Domenico ASPRIELLO che ha riferito sulle alterazioni del sistena di difesa oro-parodentale sul paziente diabetico. La dott.ssa Susanna SALVATELLI della ditta Optima Molliter ha descritto la tecnologia YDA applicata alle scarpe di loro fabbricazione per diabetici e non.

I lavori sono proseguiti nel pomeriggio.

A causa delle defezioni di due relatori, che non sono potuti essere presenti, si è subito passato alla tavola rotonda sulle vaccinazioni nei diabetici con la partecipazione della dott.ssa RABINI, del diabetologo dott. Giulio LUCARELLI, dell’Ospedale di Pesaro, e del medico dott. Carlo Freschi medico di medicina generala che hanno consigliato vivamente ai diabetici di vaccinarsi. Il diabetologo dott. Lucarelli ha poi rivolto un suo intervento al tema “Diabete e Covid-19: stato dei centri Diabetologici e cosa cambierà per i diabetici nel futuro”.

La dott.ssa RABINI ha presentato il corso online per la figura del diabetico guida.

Il Presidente BOTTAZZO ha parlato del Manifesto dei diritti e dei doveri delle persone con diabete.

Nel finale della giornata ci sono stati i simposium aziendali dove sono intervenuti i rappresentanti di Optima Molliter e di GWE International.

Quindi si è passati alla ceimonia del passaggio di consegne fra il nuovo ed il Past Presidente a seguito delle votazioni avvenute. Il nuovo Presidente nel ringraziare si è augurato che pur nella diversità delle idee, che se non fini a se stesse sono un valore aggiunto, si riesca a trovare una unità negli intenti e nei valori nell’ambito della FAND.

La mattinata dell’ultimo giorno è stata dedicata al Forum delle associazioni sotto la direzione del prof. BOTTAZZO prima e del dott. LAGABAUER dopo. Come è consuetudine nelle assemblee FAND il Forum ha preso molto il pubblico con approfondite discussioni. I principali temi toccati sono stati quelli relativi al corretto uso dei microinfusori, al piede diabetico, all’età transizionale, a “Più territorio, meno ospedale”, al coordinamento regionale delle associazioni e alle procedure per la conferma della patente di guida ai diabetici. Quest’ultimo argomento ha trovato largo spazio nella discussione con partecipatissimi interventi nei quali si è auspicato che si possa giungere ad una revisione delle procedure in atto.

La conclusione dei lavori è stata dedicata alla apertura della Giornata del diabetico Fand che si celebra ogni anno il 4 ottobre.

Si è conclusa domenica 4 ottobre a Gabicce Mare presso il Grand Hotel Michelacci la XXXVIII Assemblea Nazionale FAND Associazione Italiana Diabetici che si è svolta nei giorni 2,3,4 ottobre 2020.

Una importante edizione per i risultati conseguiti, i temi affrontati e le prospettive future.

La prima giornata è stata assorbita da alcuni necessari impegni di carattere burocratico procrastinati a causa dell’emergenza COVID-19. Sono stati approvati il Bilancio consuntivo 2019, quello Preventivo 2020 e il nuovo Statuto dell’Associazione, Si è proceduto poi all’elezione del nuovo Presidente della FAND per i prossimi quattro anni. E’ stato eletto a questa carica il presidente della Federazione Regionale delle Associazioni di tutela dei diritti dei diabetici marchigiani ATDM, e presidente dell’Associazione diabetici di Fano, ing. Emilio Augusto BENINI che è succeduto al prof. Albino BOTTAZZO.

Nel secondo giorno si è dato più spazio ai temi di carattere scientifico e di ordine pratico vicini alle sensibilità delle persone con diabete.

La giornata si è aperta con il saluto delle autorità intervenute o rappresentate, fra cui si segnalano il consigliere regionale Mirco Carloni in rappresentanza del Governatore delle Marche Francesco Acquaroli, il rappresentante del Comune di Gabicce Mare, l’assessore alla Salute Roberta Fabbri, la dott.ssa Marianna Galetta di AMD Marche, Luca Pieri presidente di Aspes, la Dott. Rosanna Rabini capo dipartimento e primario della UOC di diabetologia di San Benedetto del Tronto (AP), l'ing. Gianni Lamensa presidente A.G.D. Italia  e altri. Il presidente uscente BOTTAZZO ha letto anche la lettera inviata per l’occasione dal Ministro Speranza.

Sono quindi seguiti gli interventi dei relatori ufficiali del Convegno e di altri ospiti che si sono aggiunti durante la giornata (il diabetologo dott. Massimiliano Petrelli, il dott. Gennaro Falco dei Lions di Gabicce, il dott. Morgetta di Medtronic).

Ha iniziato la dott.ssa Rosa Anna RABINI, Capo del Dipartimento di Diabetologia della Regione Marche, con un suo contributo sulle nuove cure del diabete di tipo 2. Al termine le dott.sse Cristina Alessandrelli e Manuela Pagnini, dell’Ospedale Salesi di Ancona, hanno affrontato gli aspetti psicologici derivanti dalla transizione fra l’età evolutiva e l’età adulta nei giovani diabetici. Il diabetologo dott. Giacomo VESPASIANI, ex primario UOC di San Benedetto del Tronto, ha informato sul futuro della telemedicina ed ha messo in risalto l’importanza che essa ha avuto e sta avendo a seguito dell’emergenza Covid-19. Ha auspicato l’istituzione di un data-base unico dei diabetici in tutte le Regioni.

La mattinata si è conclusa con il podologo dott. Gabriele MONTINI con una relazione dal titolo “Raro cade chi ben comincia” e con l’odontoiatra dott. Simone Domenico ASPRIELLO che ha riferito sulle alterazioni del sistena di difesa oro-parodentale sul paziente diabetico. La dott.ssa Susanna SALVATELLI della ditta Optima Molliter ha descritto la tecnologia YDA applicata alle scarpe di loro fabbricazione per diabetici e non.

I lavori sono proseguiti nel pomeriggio.

A causa delle defezioni di due relatori, che non sono potuti essere presenti, si è subito passato alla tavola rotonda sulle vaccinazioni nei diabetici con la partecipazione della dott.ssa RABINI, del diabetologo dott. Giulio LUCARELLI, dell’Ospedale di Pesaro, e del medico dott. Carlo Freschi medico di medicina generala che hanno consigliato vivamente ai diabetici di vaccinarsi. Il diabetologo dott. Lucarelli ha poi rivolto un suo intervento al tema “Diabete e Covid-19: stato dei centri Diabetologici e cosa cambierà per i diabetici nel futuro”.

La dott.ssa RABINI ha presentato il corso online per la figura del diabetico guida.

Il Presidente BOTTAZZO ha parlato del Manifesto dei diritti e dei doveri delle persone con diabete.

Nel finale della giornata ci sono stati i simposium aziendali dove sono intervenuti i rappresentanti di Optima Molliter e di GWE International.

Quindi si è passati alla ceimonia del passaggio di consegne fra il nuovo ed il Past Presidente a seguito delle votazioni avvenute. Il nuovo Presidente nel ringraziare si è augurato che pur nella diversità delle idee, che se non fini a se stesse sono un valore aggiunto, si riesca a trovare una unità negli intenti e nei valori nell’ambito della FAND.

La mattinata dell’ultimo giorno è stata dedicata al Forum delle associazioni sotto la direzione del prof. BOTTAZZO prima e del dott. LAGABAUER dopo. Come è consuetudine nelle assemblee FAND il Forum ha preso molto il pubblico con approfondite discussioni. I principali temi toccati sono stati quelli relativi al corretto uso dei microinfusori, al piede diabetico, all’età transizionale, a “Più territorio, meno ospedale”, al coordinamento regionale delle associazioni e alle procedure per la conferma della patente di guida ai diabetici. Quest’ultimo argomento ha trovato largo spazio nella discussione con partecipatissimi interventi nei quali si è auspicato che si possa giungere ad una revisione delle procedure in atto.

La conclusione dei lavori è stata dedicata alla apertura della Giornata del diabetico Fand che si celebra ogni anno il 4 ottobre.

Si è conclusa domenica 4 ottobre a Gabicce Mare presso il Grand Hotel Michelacci la XXXVIII Assemblea Nazionale FAND Associazione Italiana Diabetici che si è svolta nei giorni 2,3,4 ottobre 2020.

Una importante edizione per i risultati conseguiti, i temi affrontati e le prospettive future.

La prima giornata è stata assorbita da alcuni necessari impegni di carattere burocratico procrastinati a causa dell’emergenza COVID-19. Sono stati approvati il Bilancio consuntivo 2019, quello Preventivo 2020 e il nuovo Statuto dell’Associazione, Si è proceduto poi all’elezione del nuovo Presidente della FAND per i prossimi quattro anni. E’ stato eletto a questa carica il presidente della Federazione Regionale delle Associazioni di tutela dei diritti dei diabetici marchigiani ATDM, e presidente dell’Associazione diabetici di Fano, ing. Emilio Augusto BENINI che è succeduto al prof. Albino BOTTAZZO.

Nel secondo giorno si è dato più spazio ai temi di carattere scientifico e di ordine pratico vicini alle sensibilità delle persone con diabete.

La giornata si è aperta con il saluto delle autorità intervenute o rappresentate, fra cui si segnalano il consigliere regionale Mirco Carloni in rappresentanza del Governatore delle Marche Francesco Acquaroli, il rappresentante del Comune di Gabicce Mare, l’assessore alla Salute Roberta Fabbri, la dott.ssa Marianna Galetta di AMD Marche, Luca Pieri presidente di Aspes, la Dott. Rosanna Rabini capo dipartimento e primario della UOC di diabetologia di San Benedetto del Tronto (AP), l'ing. Gianni Lamensa presidente A.G.D. Italia  e altri. Il presidente uscente BOTTAZZO ha letto anche la lettera inviata per l’occasione dal Ministro Speranza.

Sono quindi seguiti gli interventi dei relatori ufficiali del Convegno e di altri ospiti che si sono aggiunti durante la giornata (il diabetologo dott. Massimiliano Petrelli, il dott. Gennaro Falco dei Lions di Gabicce, il dott. Morgetta di Medtronic).

Ha iniziato la dott.ssa Rosa Anna RABINI, Capo del Dipartimento di Diabetologia della Regione Marche, con un suo contributo sulle nuove cure del diabete di tipo 2. Al termine le dott.sse Cristina Alessandrelli e Manuela Pagnini, dell’Ospedale Salesi di Ancona, hanno affrontato gli aspetti psicologici derivanti dalla transizione fra l’età evolutiva e l’età adulta nei giovani diabetici. Il diabetologo dott. Giacomo VESPASIANI, ex primario UOC di San Benedetto del Tronto, ha informato sul futuro della telemedicina ed ha messo in risalto l’importanza che essa ha avuto e sta avendo a seguito dell’emergenza Covid-19. Ha auspicato l’istituzione di un data-base unico dei diabetici in tutte le Regioni.

La mattinata si è conclusa con il podologo dott. Gabriele MONTINI con una relazione dal titolo “Raro cade chi ben comincia” e con l’odontoiatra dott. Simone Domenico ASPRIELLO che ha riferito sulle alterazioni del sistena di difesa oro-parodentale sul paziente diabetico. La dott.ssa Susanna SALVATELLI della ditta Optima Molliter ha descritto la tecnologia YDA applicata alle scarpe di loro fabbricazione per diabetici e non.

I lavori sono proseguiti nel pomeriggio.

A causa delle defezioni di due relatori, che non sono potuti essere presenti, si è subito passato alla tavola rotonda sulle vaccinazioni nei diabetici con la partecipazione della dott.ssa RABINI, del diabetologo dott. Giulio LUCARELLI, dell’Ospedale di Pesaro, e del medico dott. Carlo Freschi medico di medicina generala che hanno consigliato vivamente ai diabetici di vaccinarsi. Il diabetologo dott. Lucarelli ha poi rivolto un suo intervento al tema “Diabete e Covid-19: stato dei centri Diabetologici e cosa cambierà per i diabetici nel futuro”.

La dott.ssa RABINI ha presentato il corso online per la figura del diabetico guida.

Il Presidente BOTTAZZO ha parlato del Manifesto dei diritti e dei doveri delle persone con diabete.

Nel finale della giornata ci sono stati i simposium aziendali dove sono intervenuti i rappresentanti di Optima Molliter e di GWE International.

Quindi si è passati alla ceimonia del passaggio di consegne fra il nuovo ed il Past Presidente a seguito delle votazioni avvenute. Il nuovo Presidente nel ringraziare si è augurato che pur nella diversità delle idee, che se non fini a se stesse sono un valore aggiunto, si riesca a trovare una unità negli intenti e nei valori nell’ambito della FAND.

La mattinata dell’ultimo giorno è stata dedicata al Forum delle associazioni sotto la direzione del prof. BOTTAZZO prima e del dott. LAGABAUER dopo. Come è consuetudine nelle assemblee FAND il Forum ha preso molto il pubblico con approfondite discussioni. I principali temi toccati sono stati quelli relativi al corretto uso dei microinfusori, al piede diabetico, all’età transizionale, a “Più territorio, meno ospedale”, al coordinamento regionale delle associazioni e alle procedure per la conferma della patente di guida ai diabetici. Quest’ultimo argomento ha trovato largo spazio nella discussione con partecipatissimi interventi nei quali si è auspicato che si possa giungere ad una revisione delle procedure in atto.

La conclusione dei lavori è stata dedicata alla apertura della Giornata del diabetico Fand che si celebra ogni anno il 4 ottobre.

wp_8339982Nota Stampa sulla XXXVIII Assemblea Nazionale FAND trenutasi il 2,3 e 4 ottobre 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *