Ministero della Salute

Il Presidente Nazionale Emilio Augusto Benini interviene in auduzione alla commissione sul DDl 1419 – Maculopatia

Gentilissimi la FAND ASSOCIAZIONE ITALIANA DIABETICI ODV, che conta su oltre 100 affiliate su tutto il territorio nazionale. È la prima Associazione Italiana a tutela delle persone portatrici di diabete. E’ un Ente Morale giuridicamente riconosciuto con Decreto Ministeriale del 20.09.93 e con Medaglia d’oro “Al merito della Sanità Pubblica”. Svolge la sua attività continuamente

IL PRESIDENTE DELLA FAND EMILIO BENINI AL SENATO

IL PRESIDENTE DELLA FAND EMILIO BENINI CONSEGNA IL GAGLIARDETTO DELL’ASSOCIAZIONE ITALIANA DIABETICI E IL LIBRO DELLA STORIA DELLA FAND ALLA SENATRICE PAOLA BOLDRINI PER L’IMPEGNO PROFUSO IN FAVORE DEI DIABETICI.

Nota Stampa: 100 anni dalla scoperta dell’insulina tra storia ricerca e narrazione intervento del Presidente Nazionale FAND

Si è svolto, oggi il secondo appuntamento della Conferenza Istituzionale “100 anni dalla scoperta dell’insulina tra storia, ricerca e narrazione: dalla cura alla qualità di vita” in diretta streaming dalla Sala Stampa della Camera dei Deputati, riservata ai rappresentanti delle Associazioni dei Pazienti. In rappresentanza della FAND Associazione Italiana Diabetici ha partecipato il Presidente Nazionale

Conferenza Istituzionale : 100 anni dalla scoperta dell’insulina tra storia ricerca e narrazione parola alle Associazioni

Il Presidente FAND NAZIONALE Emilio Augusto Benini parteciperà alla Conferenza Istituzionale “100 anni dalla scoperta dell’insulina tra storia, ricerca e narrazione: dalla cura alla qualità di vita ” che si terrà in diretta streaming dalla Sala Stampa della Camera dei Deputati martedì 8 giugno alle ore 12.00 riservata ai rappresentanti delle Associazioni dei Pazienti. Sarà

Lettera Ministro della Salute On. Roberto Speranza su Telemedicina

Il Presidente Nazionale FAND Ing Emilio Augusto Benini, a suo nome e di tutta la FAND, ha inviato al Sig. Ministro della Salute On. Roberto Speranza, formulandogli la sua sentita e doverosa riconoscenza , circa la recente introduzione intervenuta dello strumento della Telemedicina, finalizzato a rendere una sempre migliore assistenza al Paziente cronicizzato e, nello