Notizie

13° Congresso regionale DiabEtna -Medicina, Terapia, Alimentazione. Nuovi orientamenti

NOTA STAMPA Fand

Si è svolto dal 2 al 3 luglio 2021 il 13° Congresso regionale DiabEtna -Medicina, Terapia, Alimentazione. Nuovi orientamenti -, a Viagrande (CT) a cui ha preso parte per la Fand Nazionale il consigliere Giacomo Trapani – è quanto dichiara in una nota il Presidente Nazionale Fand Emilio Augusto Benini.

Il Congresso è stato anche un momento formativo organizzato e diretto dal Dr. Domenico Arcoria, Direttore sanitario Centro accreditato SSR-DiabetologicA, Paternò (CT), indirizzato a medici, infermieri professionisti e dietisti.

“Durante l’evento – hanno dichiarato Benini e Trapani – sono state affrontate diverse tematiche di carattere tecnico-professionali, competenze di processo e di sistema, con l’obiettivo di aiutare gli specialisti a mettere in pratica le nozioni teoriche sulle problematiche attinenti il diabete fornendo recenti ed innovative acquisizioni in campo fisiopatologico, diagnostico, tecnologico e terapeutico su diabete e malattie correlate. Sono state trattate anche tematiche legate a nuove strategie finalizzate al miglioramento della qualità, efficienza, efficacia, delle attività sanitarie”.

“Ben vengano questi momenti formativi – conclude Trapani – per imparare ad individuare il ruolo del riconoscimento diagnostico e del corretto approccio clinico-terapeutico nel diabete sia di tipo 1 che 2 e delle sue complicanze. Solo attraverso una maggiore consapevolezza di tali condizioni è possibile prevenire i rischi di complicanze globali al quale sono esposti i pazienti diabetici, è stato inoltre chiesto alla platea se è possibile una collaborazione con il paziente protagonista della cura, insieme al Team diabetologico, alle Istituzioni, ai caregiver”.

Giacomo Trapani13° Congresso regionale DiabEtna -Medicina, Terapia, Alimentazione. Nuovi orientamenti

Related Posts

Retinopatia diabetica e demenza: quale correlazione? L’IRCCS MultiMedica recluta candidati per lo studio Recognised

Un progetto di ricerca a cui partecipano i Centri Europei d’eccellenza – tra cui il Servizio di Retina Medica del Gruppo MultiMedica – per un obiettivo comune: utilizzare l’occhio come una finestra sul cervello, per poter diagnosticare precocemente un eventuale deficit cognitivo nei pazienti diabetici. Lo studio potrebbe aprire la strada a nuove terapie di prevenzione della demenza e individuare biomarcatori per la valutazione precoce e non invasiva della malattia.

Diabete, il futuro è in una iniezione di cellule. Il nuovo progetto veneto parte da Padova

NOTA STAMPA “Una bellissima notizia per i malati diabetici veneti che andrebbe esportata in tutte le regioni italiane – è quanto dichiarano in una nota congiuntail Presidente Nazionale FAND, Emilio Augusto Benini e la portavoce diabetici Veneto, Manuela Bertaggia. “Nei giorni scorsi infatti – continua la nota – è stato presentato il Progetto Veneto per